Image Image Image Image Image

20

mar

Noi crediamo in Casina di Poggio della Rota

Stamattina vedo un numero strano sul cellulare, era un agenzia, alla quale ho dato credito perché il respons”abile” ha usato per l’appunto un’abile sistema verbale di induzione a farti credere “tra le righe” qualcosa di “detto senza dire”, davvero ammirevole.

Questo in un primo momento e solo per far si che tu risponda senza abbassare la cornetta già ai primi saluti.

Immediatamente dopo, ti rendi conto che quello che ti propongono, senza mezzi termini e senza alcuna vergogna, è una truffa vera e propria.

La proposta, semplice e diretta, è questa: tu paghi una somma in cambio della quale la tua azienda viene recensita da perfetti sconosciuti, facendo salire il tuo profilo in vetta al web.

Anche di più, ti collegano ad un computer, ad una macchina che, cambiando continuamente indirizzo IP, clicca mi piace sulla tua pagina Facebook facendo salire vorticosamente i likes.

Resto basita, ma comprendo, dalla colloquialità con cui hanno esposto la proposta, che sia una pratica usata normalmente e da molte aziende.

Cercando di restare il più neutrale possibile, senza giudizi di sorta su chi sceglie di vivere secondo principi non simili ai miei, mi pongo una domanda di pura logica.

Io sono un imprenditore, e ho un’azienda che voglio far crescere.

Il primo requisito necessario affinché essa cresca è che io creda nella mia azienda.

Se mi affido ad una di queste società sto smentendo, con me stesso, questo principio fondamentale e se lo smentisco, la mia azienda, senza il suo fondatore che creda in lei, morirà comunque.

Di una morte lenta e agonizzante perché io mi sto prendendo in giro e non me ne accorgo.

Prendendo in giro me stesso, prendo in giro i miei clienti che cercano qualcosa che non troveranno, nonostante io lo abbia promesso.

E’ come giocare ad un solitario barando.

Io lo so che il profilo superiore della mia azienda che sto mandando in giro per il web è fasullo, che il fatturato è minore, che il numero di clienti è inferiore.

Io lo so e non me ne dimenticherò.

E se credo che i pochi clienti in più che potrò attrarre con il luccichio dei likes più alti cambieranno le cose, sono un illuso.

Le cose si cambiano con la verità, con la professionalità, con la bellezza e la passione, con la dedizione, con l’amore, perché alla fine è di questo che stiamo parlando, amore per il proprio lavoro, amore per la propria azienda, amore per quello che fai giorno dopo giorno.

Grazie agenzia, sei stata illuminante, hai ricordato a me e alla mia famiglia con cui porto avanti questa avventura, che noi tutti crediamo in Casina di Poggio della Rota e che Il giorno che non avremo più clienti che ci apprezzino sarà il giorno in cui dovremo trovare qualcosa di nuovo da amare.

Alessandra Espositi

Photo Nabis Wedding Photographers

 Submit a Comment